cerca nel blog

martedì 28 gennaio 2014

I Giorni della Merla

Vi posto le attività che abbiamo programmato per i giorni della merla, che come tradizione vuole, anche quest'anno saranno giorni più freddi. Segue la leggenda tratta da Giorno per Giorno di Tiziana Campana e le attività ad essa collegate.
<< Erano gli ultimi tre giorni di Gennaio, il 29,30 e 31 e in quell'anno l'inverno era molto rigido. La neve aveva steso un candido tappeto sulle strade ed i tetti della città. Una famiglia di merli bianchi aveva trovato riparo dalla neve sulla grondaia di un tetto. Il gelo rendeva difficile trovare il cibo per sfamarsi: il merlo volava da mattina a sera in cerca di becchime per la sua famiglia. Perlustrava tutti i giardini, i balconi dei dintorni, ma la neve nascondeva alla vista ogni briciola.
Un giorno il merlo decise di volare lontano per trovare cibo e la mamma merla, per proteggere i suoi figli dal freddo, spostò il nido su di un tetto vicino, dove fumava un comignolo. Il freddo durò tre giorni e per tre giorni il merlo non fece rientro a casa. Quando tornò indietro, con qualche briciolina e qualche semino, quasi non riconosceva la merla ed i suoi piccoli: erano diventati tutti neri per il fumo che usciva dal camino! Per diventare come loro allora entrò nel camino e ne uscì nero anche lui! Finalmente il primo giorno di febbraio nel cielo comparve un pallido sole e i merli uscirono tutti dal nido invernale. Da allora, secondo questa bella leggenda i merli nascono tutti neri...i merli bianchi sono una rarità. Gli ultimi tre giorni di gennaio, di solito i più freddi, furono chiamati "i giorni della merla" per ricordare l'avventura di questa tenera famigliola.>>






Nessun commento:

Posta un commento