cerca nel blog

martedì 13 gennaio 2015

I fiocchi di neve

Dopo qualche giorno di freddo arriva la neve. Il freddo, con la sua forza, riesce a trasformare ogni gocciolina d'acqua in ghiaccio e in fiocchi di neve. Affrontiamo con i bambini il tema della neve e dei mutamenti climatici attraverso degli esperimenti, conversazioni guidate e l'ascolto di filastrocche e storie. Coinvolgiamo le famiglie, chiedendo loro se possiedono delle foto di paesaggi innevati e
creiamo un cartellone, arricchito anche da ritagli di varie riviste e divertiamoci a descriverle.
Possiamo poi fare un piccolo esperimento...  Durante una giornata particolarmente fredda, prepariamo dei bicchieri di plastica, uno per ogni bambino e versiamoci un po' d'acqua. Lasciamoli sul davanzale della finestra per tutta la notte. Il mattino seguente l'acqua sarà fredda e se la temperatura è decisamente bassa anche ghiacciata. Avviamo l'esplorazione sensoriale. Poi sistemiamo i bicchieri sul termosifone e lasciamoli lì per qualche ora. L'acqua sarà diventata più calda. Traiamo quindi la conclusione: il freddo causa il ghiaccio ed il caldo lo scioglie e quindi le goccioline d'acqua con il freddo diventano neve.


A questo punto leggiamo loro la storia dei fiocchi di neve ed altre filastrocche e terminiamo con le schede didattiche.
<< - Chissà dove andremo! - si chiedevano dei piccoli fiocchi di neve che cadevano un giorno d'inverno. 
-Io voglio finire su di un tetto insieme ai miei compagni, così chiacchiereremo insieme un po' prima di scioglierci!-
-Io vorrei invece coprire un abete; li guardavo sempre da quassù-
- E io vorrei cadere sulla coda di un gatto per farlo arrabbiare!-
- E io vorrei diventare una piccola parte di un pupazzo di neve!-
- Io vorrei finire sulla mano di un bambino!-
- E io vorrei... io vorrei...io vorrei...- continuava a ripetere un fiocco, ma non riusciva a trovare un sogno diverso da realizzare. Arrivò il vento e spinse i fiocchi in varie direzioni; ognuno andò dove voleva andare, ma il fiocco indeciso restò nel cielo a girare ed a pensare per tutto l'inverno.>> (tratto da "Giravolta di stagione", e a cura di Maria Bucciero)
Fioccolino

Una Neve- Mamma
aveva un bambino
che si chiamava Fioccolino.
Lui non sapeva nevicare,
ma la sua Mamma-Neve
glielo doveva insegnare.
<< Devi scendere dritto dritto!>>.
Ma Fioccolino scendeva storto storto.
<< Dove vai? Non sbagliare strada!>>
Ma Fioccolino sbagliava sbagliava.
Guardate, bambini,
dove'è finito:
proprio in mezzo 
all'autostrada.
Speriamo non passi
lo Spazzaneve,
povero Fioccolino
di Mamma-Neve 
(Vivian Lamarque)

Risveglio bianco bianco
Svegliati!Alzati! Corri a vedere!
Fuori dai vetri è tutto bianco:
bianca l'erba del giardino,
bianco l'albero del vicino,
bianco il tetto della casa di fronte,
bianco il profilo lontano del monte,
bianca l'auto che ieri sera era nera,
bianco il bidone della pattumiera,
bianca la coda del gatto Nerino,
bianco il triciclo del fratellino,
bianco il cancello, come dipinto,
bianco il portone (sembra finto);
solo il petto del pettirosso
è rimasto rosso rosso.
Neve gentile, neve leggera,
durerai fino a stasera?
(Vivian Lamarque)

per le attività didattiche cliccate qui :Schede didattiche sulla neve

Nessun commento:

Posta un commento