cerca nel blog

sabato 26 aprile 2014

Primavera nella radura


Utilizziamo lo sfondo integratore e le avventure di Re Ludos per approfondire alcuni aspetti della Primavera e la natura che ci circonda. 


<< Primavera nella radura
Moltissimi anni fa, a Gran Bosco, esisteva una radura dove ogni pianta, ogni fiore, ogni cespuglio cresceva senza fermarsi mai. Le margherite erano grandi come una casa, i cespugli alti come palazzi, le campanelle sembravano campanili e gli alberi delle chiese. Tutta la vegetazione diventava sempre più fitta ed invadente sino ad arrivare quasi al villaggio degli Elfi. Qualcuno cominciò a protestare: "Ma che esagerazione! Queste piante sono troppo rigogliose!! Bisogna fare un po' d'ordine". Così un gruppo di Elfi si recò da Re Ludos affinché risolvesse il problema. Re Ludos infatti si rese conto subito che le piante stavano invadendo il villaggio degli Elfi e si stavano dirigendo verso le casette delle fatine e il laghetto degli orsetti. Decise allora di intervenire subito scrivendo una lettera alla Fata Primavera, nella quale la pregava di accorrere a Gran Bosco e di fermare le piante, che sembravano crescere sempre di più. Trascorsero tre giorni e tre notti e Re Ludos era sempre più disperato. Ma all'improvviso vide nel cielo una nuvola e da essa scendere la fatina Primavera! "Oplà!" disse guardandosi attorno, "qui c'è proprio bisogno di me!!!" E con un potente soffio riordinò i fili d'erba; con uno schiocco di dita mise tutti gli alberi in fila e con un battito di mani riportò ogni cosa alla giusta misura. Re Ludos sbalordito la invitò a tornare ogni anno nella radura per far rifiorire gli alberi, i fiori ed il prato e festeggiare tutti insieme!!>>


mercoledì 16 aprile 2014

Vi presento folletto Aprile



Presentiamo ai bambini il folletto Aprile e realizziamolo con loro o stampando il modello seguente o riproducendolo sul cartoncino colorato. Leggiamo le filastrocche sul mese di Aprile.

Aprile 

Aprile, il gran pittore,
va a spasso col pennello
e mette già colore
per fare il mondo bello.
Dipinge col celeste
l’occhietto ai fiordalisi;
col bianco fa la veste
dei candidi narcisi;
alle margheritine
mette nel cuore il giallo;
alle campanelline
dà un tocco di corallo.
Di luce e di colore
veste la terra intera.
Poi domanda il pittore:

-Ti piace, o primavera?
(P. Antico)

Filastrocca di primavera

Filastrocca di primavera
più lungo è il giorno,
più dolce la sera.
Domani forse tra l’erbetta
spunterà la prima violetta.
O prima viola fresca e nuova
beato il primo che ti trova,
il tuo profumo gli dirà,
la primavera è giunta, è qua.
Gli altri signori non lo sanno
E ancora in inverno si crederanno:
magari persone di riguardo,
ma il loro calendario va in ritardo.
(G.Rodari)

Primavera prima festa  

Viene aprile dopo marzo
io comincio a stare scalzo
con il vento sulla faccia
corro a lungo sulla spiaggia.
Poi mi siedo a riposare
e a guardare l’orizzonte
mentre il vento fa giocare
il mio ciuffo sulla fronte.
Grande è il cielo; il mare è fondo,
ma il mio cane è qui vicino:
tengo in mano tutto il mondo
come fosse un palloncino
 (R.Piumini)



mercoledì 9 aprile 2014

Pasqua



In questa pagina vi propongo lavoretti, filastrocche e schede didattiche per la Pasqua! Buon divertimento!

Domenica delle Palme
Filastrocche
Schede didattiche
Cestino porta uovo
Decorazioni per l'aula
Decorazioni per l'aula 2
Allegri coniglietti

Allegri coniglietti



Abbiamo realizzato con i bambini questi simpatici coniglietti pasquali che possono essere una simpatica decorazione o un grazioso segnaposto per il pranzo di Pasqua. Il tutto nasce da un semplice cucchiaio di legno piccolo, di quelli che si trovano facilmente nei supermercati o negli iper, che è stato dipinto di tempera bianca ed impreziosito da dettagli in feltro e da un simpatico musino.

Per realizzare i coniglietti, dipingete i cucchiai con le tempere bianche e fatele asciugare.
Riportate le sagome delle orecchie, del fiocco e della carotina sul feltro bianco, rosso, verde ed arancione. In alternativa al feltro è possibile utilizzare del cartoncino spesso colorato.
Disegnate il viso del coniglio con un pennarello indelebile nero sulla parte convessa del cucchiaio. Successivamente incollate le orecchie e il fiocco. Per realizzare le braccia tagliate un pezzetto di bastoncino di ciniglia lungo 5cm ed incollatelo nella parte posteriore. In una delle manine incollate la carota.
Per il ciuffetto rosso tagliate una piccola parte di bastoncino di ciniglia rosso e create un ovale, incollatelo sul visino del coniglio.