cerca nel blog

sabato 20 agosto 2016

Terza tappa: Giglio Tigrato ed i pirati


Riuniamoci come sempre nel cerchio magico e prima di riprendere la lettura della favola, tratta da "Raccontami una fiaba" di  Rosalba Fioravanti - Erika Ramazzotti -  Laura e Beatrice Petrocchi, ed. il Capitello , facciamo ai bambini alcune domande per ricordare i momenti salienti della prima tappa. 
  
Peter Pan viveva nell'Isolachenonc'è. Quest'isola apparteneva ad una feroce tribù d'Indiani, che ammiravano molto la bravura di Peter Pan.
La casa di Peter Pan era una buca segreta sotto un albero; con lui abitavano Trilli e i bambini smarriti.
In una bella giornata di sole Peter decise di andare a volare con Trilli.
I bambini smarriti, che non potevano partecipare a quel volo, pensarono di fare un gioco nellʼisola.
– Faremo guerra agli Indiani! – disse uno di loro – Li coglieremo di sorpresa!
Quatti quatti si inoltrarono nel fitto bosco.Ma gli indiani hanno le orecchie lunghe... sentiti i rumori spuntarono fuori all'improvviso, presero i bambini e li portarono dal capo tribù. Peter, all'oscuro di tutto, stava sulla Roccia del Teschio.
– Trilli, guarda laggiù! – disse indicando qualcosa sul mare.
Una nave era ormeggiata vicino alla spiaggia... era quella di Capitan Uncino!
Il terribile pirata era riuscito a fare prigioniera Giglio Tigrato, la figlia del capo tribù indiano e il nostromo Spugna l'aveva legata come un salamino.
– Su, Giglio Tigrato, non fare la timida, dimmi dove
abita Peter! – disse Capitan Uncino. – Eccomi qua, posso fare qualcosa? – disse Peter, che con un balzo aveva spinto in mare il pirata.
Peter prese poi in braccio Giglio Tigrato e volò via dalla nave.
– Non piangere più, piccola principessa, ora ti riporterò al villaggio – disse Peter alla ragazza, ma quando arrivò al villaggio vide i bambini smarriti legati a un albero.
– Ciao, Peter Pan, sei venuto a salvarci? – chiesero in coro. Al capo tribù si aprì il cuore, finalmente
qualcuno era venuto a riprenderli! Non ne poteva davvero più dei loro giochi, delle loro corse e soprattutto delle loro domande!
Ma la cosa più bella era che Peter portava con sé sua figlia, Giglio Tigrato, sana e salva. Peter decise allora di riportare Wendy, Gianni e Michele  casa grazie alla polvere di fata. Peter ed i bambini sperduti li salutavano con la mano... Wendy ed i suoi fratelli non avrebbero mai più dimenticato Peter Pan e l'Isola.



Dopo aver letto la storia, ripercorriamo il brano con domande guidate e poi coloriamo le schede:






Nessun commento:

Posta un commento