cerca nel blog

venerdì 30 ottobre 2015

Scopriamo i colori: il Verde


Continuiamo il nostro percorso sui colori esplorando il verde. Per i colori secondari (arancione, viola, verde e marrone) vi consiglio di sperimentare il colore con la tempera, mescolando i colori primari con i bambini e prima di passare alle schede didattiche di lasciarli liberi di utilizzarlo in disegni spontanei. Noi, dopo aver "giocato" con il colore abbiamo poi continuato le attività con le seguenti schede didattiche e con la lettura della filastrocca sul colore verde.


giovedì 29 ottobre 2015

Il Blu



Scopriamo il colore blu prima attraverso la lettura della filastrocca e poi con attività pratiche di laboratorio. Cominciamo cercando dalle riviste, da volantini pubblicitari o da vecchi libri degli oggetti di colore blu. Facciamoli ritagliare ai bambini ed incollare sul nostro sacco dei colori, che avremo dipinto con la tempera blu. Prepariamone uno anche noi insegnanti: a conclusione del percorso sui colori allestiremo un bel cartellone con i sacchi dei colori.
Lavoriamo con diverse tecniche dalla pittura a dita a quella con il pennello e al collage poichè la nozione di colore è connessa alla sensazione visiva-attiva,

venerdì 23 ottobre 2015

Il libro delle foglie d'autunno

A conclusione dell'unità didattica sui colori d'autunno abbiamo realizzato il "Libro delle foglie d'Autunno". Il lavoro costantemente condotto sull'ascolto e la comprensione dei testi, delle favole e delle filastrocche e sull'amore per la lettura deve essere accompagnato alla possibilità per il bambino di avvicinarsi al libro come ad un oggetto da esplorare, da inventare oltre che da decodificare. E' proprio attraverso la costruzione che si impara a conoscere ed amare i libri e la lettura: con diversificate esperienze libere e guidate se ne analizzano le parti e di ognuna di esse si scopre e si comprende lo scopo. La realizzazione di piccoli libri sarà, quindi, il completamento dei nostri percorsi didattici oltre che esperienze da realizzare nei vari laboratori. Questo perchè la realizzazione di libri richiede l'uso di molteplici tecniche espressive e creative da affiancare alla parola scritta.
"Il libro delle foglie d'autunno" è stato realizzato dai bimbi di 4/5 anni ma l'esperienza può essere riprodotta con i bambini più piccoli, semplificando la struttura e rendendola adatta alla loro fascia d'età.
Il libro è composto dalla filastrocca delle foglie d'autunno e per ogni pagina vi è la presentazione del colore e la foglia realizzata in cartoncino e la parolina corrispondente.  Sarà sorprendente notare come i bambini assoceranno prontamente la parola al colore! Le ultime pagine sono i prodotti della sperimentazione del colore: abbiamo realizzato delle foglie con la tecnica del frottage* e con le foglie secche creato dei timbri, passandoci la tempera sulla superficie






martedì 20 ottobre 2015

Scopriamo i colori : il Marrone


Continuiamo il nostro percorso sui colori esplorando il marrone. Per i colori secondari (arancione, viola, verde e marrone) vi consiglio di sperimentare il colore con la tempera, mescolando i colori primari con i bambini e prima di passare alle schede didattiche di lasciarli liberi di utilizzarlo in disegni spontanei. Noi, dopo aver "giocato" con il colore abbiamo poi

venerdì 16 ottobre 2015

Scopriamo i colori: il viola


Continuiamo il nostro percorso sui colori esplorando il viola. Per i colori secondari (arancione, viola, verde e marrone) vi consiglio di sperimentare il colore con la tempera, mescolando i colori primari con i bambini e prima di passare alle schede didattiche di lasciarli liberi di utilizzarlo in disegni spontanei. Noi, dopo aver "giocato" con il colore abbiamo poi  continuato le attività con le seguenti schede didattiche e con la lettura della filastrocca sul colore viola.

martedì 13 ottobre 2015

Scopriamo i colori : l'arancione


Come gli altri percorsi sui colori primari sperimentiamo con i bambini varie tecniche dalla tempera alla digitopittura attraverso disegni liberi e  guidati.
Divertiamoci a mescolare il rosso ed il giallo che per magia faranno apparire l'arancione! Le schede seguenti sono adatte a qualsiasi tecnica espressiva e partono dalla filastrocca dell'arancione e della sua formazione.

I colori dell'autunno


Questo percorso si inserisce nel progetto annuale relativo al Campo d'esperienza "Immagini, suoni e colori" che abbiamo denominato I colori delle stagioni. E' un progetto che parte dall'esperienza concreta  e dall'osservazione della realtà circostante e si definisce con l'analisi dei colori e dei segni che aiutano il bambino a decodificarla ed analizzarla, potenziando capacità comunicative, visive ed espressive e soprattutto potenziando la creatività.

martedì 6 ottobre 2015

L'albero con tanti frutti


Gli alberi
Se ne stanno tutti in fila
piantati nei loro giardini,
alberi adulti e alberi bambini.
Dove nascono rimangono
legati alle radici,
ne mai vanno in viaggio
a a visitare gli amici.
Vestono di corteccia
chi chiara e chi scura
e foglie e fiori
sono la loro capigliatura
(Gianni Rodari)

Questa unità didattica si inserisce nel percorso dedicato all'autunno e alla scoperta del nostro amico albero. Riuniamoci nel cerchio magico e leggiamo il seguente racconto breve, di cui però non conosciamo l'autore avendolo trovato in una serie di materiali tratti da una vecchia guida didattica.

<<  C'era una volta un grande albero molto speciale perchè dai suoi rami nascevano mele, pere e castagne. Era davvero eccezionale e quando arrivava l'autunno tutti gli animaletti correvano da lui per fare provviste, ma ogni anno scoppiava un litigio.

venerdì 2 ottobre 2015

Schede di rinforzo : Discriminazioni percettive (area logico-matematica)

Condivido alcune schede di rinforzo per l'area logico-matematica (per il campo d'esperienza "La Conoscenza del Mondo") che ha come tema il Mago di Oz. Queste che seguono riguardano le discriminazioni percettive e sono adatte ai bambini di 4-5 anni



Sesta tappa: Ritorno a casa

Eccoci arrivati alla conclusione del nostro percorso. Riuniamoci nel cerchio magico e leggiamo l'ultima parte della storia.

<<La guardia del Palazzo accompagnò Dorothy e i suoi compagni attraverso le strade della Città di Smeraldo fino alla casa dell’omino della Porta. Questi con la sua chiavetta d'oro tolse gli occhiali a tutti e cinque e li ripose nella grande scatola, poi spalancò la porta che dava sull'aperta campagna. -Quale strada dobbiamo prendere per trovare la perfida Strega dell'Ovest? - gli chiese Dorothy, prima di salutarlo. -Non c'è nessuna strada - rispose il Guardiano della Porta. -E allora, come riusciremo a trovarla? - si impensierì Dorothy. -Non ci sono problemi: non appena saprà che siete entrati nel paese dei Gialloni, ci penserà lei a trovarvi. Poi vi farà suoi schiavi. -  - Non è detto che le cose vadano così-  disse lo Spaventapasseri. - Noi intendiamo trovarla per primi e ucciderla. - Dorothy e gli altri ringraziarono, salutarono e si misero in cammino verso ovest facendosi strada attraverso grandi prati fioriti e profumati. E, via via che proseguivano, il paesaggio cambiava, diventava brullo e montuoso. E anche deserto: non si vedeva una casa ed era tutto giallo. Al tramonto tutti erano così stanchi che si distesero per terra e si addormentarono. La perfida Strega dell'Ovest vide Dorothy addormentata circondata dai suoi amici e soffiò in un fischietto d'argento