cerca nel blog

mercoledì 17 giugno 2015

La signora Quadratina e il paese di Quadratopoli


Continua il nostro percorso sulle forme geometriche. Presentiamo il Quadrato e per far ciò riprendiamo con i bambini la storia iniziata con il signor Cerchio.
Riuniamoci nel cerchio magico e prima di cominciare la lettura del racconto, ripercorriamo con i
bambini le vicende del signor Cerchio attraverso una piccola conversazione guidata.

<< In un luogo sconosciuto ai confini della terra vi erano tre paesi, che sorgevano su tre colline: il paese di Tuttotondo, il paese di Triangopoli ed il paese di Quadratopoli. Come potrete immaginare a Quadratopoli, tutto era veramente quadrato!!! Gli abitanti di questo paese vivevano in case quadrate, con porte e finestre quadrate, circondate da alberi quadrati. Persino il sole quando brillava sul loro paese sembrava quadrato ed accompagnato da nuvole quadrate! Il sindaco del paese era la signora Quadratina, che amava molto i quadri in cornici, ovviamente quadrate, e adorava mangiare i quadrucci in brodo. Gli abitanti di Quadratopoli erano tutti uguali, seri, retti...insomma gente quadrata!!! Quando seppero della gara e dell'ordinanza del signor Cerchio si recarono subito da Quadratina. Ella decise che anche i Quadrati si sarebbero allenati e che avrebbero vinto la gara... così avrebbero potuto godere della spiaggia e giocare liberi sulla riva. Magari avrebbero potuto costruire tanti castelli di sabbia quadrati!  I Quadrati cominciarono subito ad allenarsi ed erano tutti impazienti di disputare la gara...>>

Interrompete il racconto spiegando che continuerà dopo che avremo imparato a riconoscere il quadrato. Mostriamo loro la nostra signora Quadratina di cartoncino ed invitiamo i bambini a costruirla insieme con il nostro aiuto.
 Per realizzarlo ecco il link La signora Quadratina


Come per il cerchio organizziamo dei giochi di riconoscimento della forma del quadrato utilizzando sia i blocchi logici che gli oggetti a nostra disposizione. Completiamo le attività nei giorni seguenti con schede di rinforzo.





 







Nessun commento:

Posta un commento