cerca nel blog

sabato 31 agosto 2013

Cartelloni delle regole

Il cartellone delle regole quest'anno è composto da due draghetti che soffiano un "fuoco" con le regole della sezione... ovviamente il tutto rientra nel progetto accoglienza.
Ho realizzato i draghi con del cartoncino colorato, riportando le sagome del modello che ho trovato su di un bellissimo sito internet americano e ho creato le nuvolette con ciò che si deve e non deve fare in aula.




mercoledì 28 agosto 2013

SCHEDE DI RINFORZO


Ecco le schede che ho realizzato per i  giorni in cui non partecipiamo al progetto accoglienza. Io le chiamo le schede di rinforzo... perché sono utilissime non solo durante i mesi dell'accoglienza ma durante tutto l'anno. Spero presto di creare un piccolo e-book con tante altre...






martedì 27 agosto 2013

LA MARIONETTA DELLA FATINA ROSA

Ecco lo schema per realizzare la fatina .E' stato realizzato con il feltro e cucito a mano, ma nel caso non siate pratici potreste incollare le varie parti con colla per tessuti!!!
Riportate la sagoma della marionetta per 2 sul feltro rosa scuro con un gessetto per ricalco (o una matita) e ritagliatele e cucitele insieme dal diritto.
Ritagliate le due sagome della testa dal feltro rosa e cucitele insieme lasciando una piccola apertura. Imbottite la testa di cotone e chiudete l'apertura con ago e filo (o incollatela...), poi cucite la testa al pupazzo. Ritagliate i particolari del viso e applicateli sul pupazzo.
Cucite e/o incollate i capelli e le ali che avrete riportato sul feltro una sola volta. Arricchite il burattino con paillettes e brillantini dorati.

QUARTA TAPPA: LA FATINA ROSA

Ci riuniamo come al solito in sezione nel cerchio magico. Annunciamo ai bambini l'arrivo di un nuovo abitante di Gran Bosco e mettiamo una musica dolce in sottofondo.

Principessa Rosa << Ciao, io sono la fatina Rosa e sono molto amica dei folletti che abitano a Gran Bosco. Magari un giorno vengo con loro, che ne dite?Mi piace molto la filastrocca del castello: che ne dite di recitarla insieme a me? insieme a me?
Tornerò ancora da voi, spero che mi farete trovare tanti fiori. Ora vado, a presto!>>
Mago Pino << Cari bambini, fate contenta la fatina Rosa e preparate i fiori per lei!
Entra Lino,il simpatico fantasma.

venerdì 23 agosto 2013

LA MARIONETTA DEL FANTASMA LINO

E' stato realizzato con il feltro e cucito a mano, ma nel caso non siate pratici potreste incollare le varie parti con colla per tessuti!!!
Riportate la sagoma della marionetta per 2 sul feltro bianco con un gessetto per ricalco (o una matita colorata) ritagliatele e  cucitele insieme dal diritto.
Ritagliate le due sagome della testa  e cucitele insieme lasciando una piccola apertura. Imbottite la testa di cotone e chiudete l'apertura con ago e filo (o incollatela...), poi cucite la testa al pupazzo. Ritagliate i particolari del viso e applicateli sul pupazzo. (Per la bocca e le sopracciglia ho usato la tempera acrilica nera)




TERZA TAPPA: IL FANTASMA LINO

Riuniamoci tutti in sezione nel cerchio magico. Entra Mago Pino con aria pensierosa << Sono molto preoccupato. Da qualche giorno nel castello si sentono strani rumori... scricchiolii nel pavimento, porte che cominciano a sbattere improvvisamente, soffi gelidi, fiammelle che si accendono e di colpo si spengono e spariscono le cose. Mi è sparita la bacchetta magica!>>
Entra l'insegnante e dice di aver trovato una lettera di Re Ludos...
Mago Pino << Lino è un piccolo fantasma che abita nel castello. Non dovete avere paura è buono e simpatico anche se qualche volta gli piace fare gli scherzi. Aiutatemi a ritrovare la mia bacchetta!!>>
Facciamo entrare il fantasma Lino << Ciao sono Lino e sono un fantasma. Mi piace molto questa scuola ma soprattutto mi piace fare gli scherzi!! Dai,su, aiutate Mago Pino a trovare la bacchetta >>
Mago Pino << Ieri sono andato al lago degli orsetti. Che nuotata e come mi sono divertito! Gli orsetti mi hanno regalato delle caramelle che vi donerò alla fine della giornata!>>

martedì 20 agosto 2013

SCHEDE ACCOGLIENZA "IL CORPO E IL MOVIMENTO"


Queste schede possono essere usate dopo il gioco motorio della seconda tappa del Percorso accoglienza o come attività di pregrafismo.



domenica 18 agosto 2013

SECONDA TAPPA: LA MAPPA DI GRAN BOSCO


Riuniamo i bambini del salone,che abbiamo in precedenze decorato con i personaggi e le casette e il cartellone della mappa, li dividiamo in gruppi omogenei per età e utilizziamo le coccarde  e con l'aiuto del Mago Pino riprendiamo il percorso accoglienza.

STENDARDI ACCOGLIENZA 2013-2014

Ecco gli stendardi da utilizzare durante i giochi o come decorazioni per l'aula e per il salone....

giovedì 15 agosto 2013

SCHEDE CONTRASSEGNI

Ecco le schede da proporre dopo la presentazione della marionetta del Mago Pino ed il ritrovamento delle coccarde con i contrassegni...

COCCARDE ACCOGLIENZA

Per realizzare le coccarde lasciate dal Mago Pino stampate le parti che la compongono e riportatele su del cartoncino rigido colorato.
Inserite nel cerchio le immagini raffiguranti i personaggi che trovate nel link seguente immagini contrassegni e incollatele.
Per far sì che la coccarda possa essere indossata praticate due fori sulla parte alta della coccarda e fateci passare un cordoncino che legherete al collo del bambino con un fiocco, così da facilitarne la rimozione.
Potete personalizzarle scrivendo sui nastri della coccarda il nome del bambino/a.

PRIMA TAPPA: CONOSCIAMO MAGO PINO



Usiamo il salone  della scuola come punto di ritrovo. Tutti in cerchio, presentiamoci, poi dividiamo i bambini in gruppi d'età. Spieghiamo ai bambini che siamo in attesa dell'arrivo di una bella sorpresa, un personaggio che ci guiderà al castello di re Ludos. Presentiamo loro la marionetta del Mago Pino e facciamola parlare con i bimbi.
Mago Pino: <<Felice giornata miei piccoli amici... sono Mago Pino e sono il messaggero del  regno di Gran Bosco. Siete stati invitati a fare un viaggio... (cerca nella borsa e tira fuori una lettera con un sigillo rosso).Ora vi leggo: Cari Bambini, siete invitati tutti alla festa in onore della principessa Gioia alla corte  del re Ludos.
Il castello si trova nel regno di Gran Bosco ma attenti a non smarrire la strada!
Preparate gli zainetti e riempiteli di fantasia, creatività  e tanta voglia di divertirvi.
Per entrare nel castello dovete aver trovato le coccarde  con i vostri contrassegni, la mappa e dovete recitare la filastrocca che vi leggerà il Mago Pino.>>

Organizziamo quindi un gioco tipo caccia al tesoro: nascondiamo le coccarde con i contrassegni corrispondenti e i bambini a coppia devono cercarli con l'aiuto dell'insegnante e dei bambini più grandi che pronunciano ad alta voce  "Fuoco" se i bimbi sono vicini all'oggetto, "Acqua" se sono lontani.
Al termine dell'attività facciamo colorare le schede raffiguranti il proprio contrassegno e l'immagine del Mago.

martedì 6 agosto 2013

Cartellone Benvenuti

Vi posto le lettere formato A4 per il cartellone di benvenuto con le immagini del mago e del castello da posizionare all'inizio e alla coda.
Potete stamparle su cartoncino leggero e ritagliarle o stampare le immagini b/w e utilizzarle come sagome per i cartoncini colorati.