cerca nel blog

domenica 21 luglio 2013

ACCOGLIENZA A.S. 2013-2014



Per quest'anno scolastico proviamo a rendere la scuola un luogo magico e speciale ed organizziamo un progetto accoglienza che coinvolga tutti i bambini, li rassicuri e li diverta.
Accogliamo i bambini conducendoli per mano nel mondo dei giochi e della fantasia. L'inizio di un nuovo anno scolastico rappresenta una sfida sempre diversa perché riparte una nuova stagione di incontri e di scoperte che possono provocare un certo timore. Qui sta anche l'abilità dell'insegnante che inventa di volta in volta nuovi "incantesimi" per rendere la scuola un "luogo magico". 
Quest'anno, infatti, la scuola dell'infanzia si trasforma in un castello! L'idea è quella di coinvolgere tutti i bambini in un lavoro strutturato e flessibile che si concentra all'inizio dell'anno scolastico ma sarà il filo conduttore per gli altri Campi d'esperienza. 
Durante l'accoglienza il progetto si articola nel modo seguente:

  1. presentazione del personaggio mediatore (marionetta del mago)
  2. lettura animata della storia con l'ausilio delle marionette
  3. giochi motori
  4. attività espressive
  5. attività di riflessione e rielaborazione
I bambini cercheranno di conoscere il re Ludos, un personaggio misterioso che li inviterà a vivere le avventure nel suo castello (la scuola), offrendo la possibilità di muoversi giocando nelle sue stanze. Giorno dopo giorno, accompagnati dal personaggio mediatore (mago) incontreranno buffi personaggi che insegneranno loro le regole della sezione e che li guideranno alla scoperta della scuola, dei suoi spazi, degli insegnanti, collaboratori e compagni vecchi e nuovi.
Il progetto è stato ideato per una classe eterogenea per età e quindi è stato attribuito a ciascun gruppo un personaggio:

  • cavalieri (per i bimbi di 5 anni)
  • damine ( per le bambine di 5 anni)
  • folletti (per i bambini di 4 anni)
  • fatine (per le bambine di 4 anni)
  • orsetti (per i bambini di 3 anni)
  • orsette (per le bambine di 3 anni)

Nessun commento:

Posta un commento