cerca nel blog

mercoledì 3 aprile 2013

LA GIORNATA DI BIANCONIGLIO




Per approfondire la scansione temporale della giornata abbiamo proposto ai bambini la filastrocca di Bianconiglio:


La giornata di Bianconiglio
La mattina di buon ora
si alza Bianconiglio assonnato ancora.
"È pronta la colazione?
Io non mangio il peperone!
Voglio fare una scorpacciata
con la carota a fette tagliata!".
Come sempre la mattina
fa  la sua passeggiatina,
ma passa in fretta il tempo
e arriva mezzogiorno in un momento!
"E ora che posso mangiare?
Non ho tempo per cucinare!
Allora mangio un po' di fieno
che è cresciuto in un baleno!
Poi vado a schiacciare un pisolino,
così digerisce il mio pancino".
Il pomeriggio è proprio lungo,
e lui gioca a nascondino dietro un fungo,
col suo amico Zampalesta,
che le carote sempre calpesta!
Arriva il tempo della cena
e la sua pancia non è piena,
Sente proprio un languore,
non con le orecchie, ma con il cuore!
" Pancia mia  fatti capanna
stasera carote con la panna,
sono proprio
una ghiottoneria
e ogni male caccian via!".
Scende la notte  fonda
non c'è nessuna baraonda.
Nel silenzio tutto tace,
regna sovrana una gran pace!


Attraverso domande stimolo, isoliamo i vari momenti della giornata di Bianconiglio e, dopo averne ripercorso verbalmente le tappe, suddividiamo i bambini in coppie, preferibilmente abbinandone uno piccolo con uno più grande. Quindi  consegniamo le carte su cui sono disegnati i 5 momenti della filastrocca e chiediamo ai bambini di metterle in ordine. Osserviamo la strategia che adottano, lasciamoli ordinare liberamente, ma chiediamo il perché delle scelte fatte e mettiamole a confronto.

















possiamo poi proporre le schede da colorare che ripercorrano la giornata di bianconiglio









1 commento:

  1. Questo commento è stato eliminato da un amministratore del blog.

    RispondiElimina