cerca nel blog

martedì 30 aprile 2013

LAVORETTO FESTA DELLA MAMMA 2013


Il lavoretto di quest'anno per la festa della mamma è una carinissima borsetta porta cioccolatini. Abbiamo trasferito la sagoma della borsetta sul cartoncino colorato scelto dai bimbi e i più grandicelli l'hanno tagliata. I piccoli di tre anni, invece, si sono impegnati tantissimo "ritagliandola" con il punteruolo. Noi insegnanti abbiamo tracciato le righe per la piegatura  e insieme agli alunni abbiamo incollato, tagliato il manico e la targhetta e creato un foro in cui abbiamo fatto passare il filo per chiudere la borsetta. Abbiamo richiesto poi la collaborazione di zie, papà e nonni per "riempirla! con i cioccolatini preferiti della mamma!!
Vi posto la sagoma che è servita per la borsetta piccola con i cuori. Per quelle grandi noi abbiamo riprodotto l'immagine su foglio A3.

Ranocchio salterino


Un'altra decorazione per l'aula!

Schede didattiche primavera2




lunedì 29 aprile 2013

L'allegro ranocchio


Ecco un allegro ranocchio per decorare l'aula in occasione dell'arrivo della primavera.
Per rendere il ranocchio più simpatico e con effetto tridimensionale riportate la sagoma del cappello e del gilet su cartoncino viola e fucsia e le zampette e la sagoma sul cartoncino verde.






domenica 21 aprile 2013

Cosa mangiamo a colazione?

COSA MANGIAMO A COLAZIONE?


Riprendiamo le sequenze illustrate della filastrocca di Bianconiglio e soffermiamoci sulla parte della colazione.
<< La mattina di buon ora
si alza Bianconiglio assonnato ancora.
"E' pronta la colazione?
Io non mangio il peperone!
Voglio fare una scorpacciata
con la carota a fette tagliata!.>>

Disponiamoci nel cerchio magico e parliamo di quali alimenti mangiamo a colazione, spiegando loro l'importanza della colazione per poter avere l'energia giusta per giocare, cantare, colorare ed imparare sempre cose nuove e divertenti.
Possiamo poi proporre ai bambini delle filastrocche divertenti sulla colazione:

FILASTROCCA DEL LATTE
Bianco di nuvole, brodo di nevi
Che ti fa bianco quando lo bevi
Che ti fa forte come un vitello
che ti fa agile come un agnello
Quasi fratello di tanti animali
Così diversi però quasi uguali
Zampe che corrono, cuore che batte
Labbra che ridono, bianche di latte.
(www.melevisione.rai.it)

mercoledì 3 aprile 2013

LA GIORNATA DI BIANCONIGLIO




Per approfondire la scansione temporale della giornata abbiamo proposto ai bambini la filastrocca di Bianconiglio:


La giornata di Bianconiglio
La mattina di buon ora
si alza Bianconiglio assonnato ancora.
"È pronta la colazione?
Io non mangio il peperone!
Voglio fare una scorpacciata
con la carota a fette tagliata!".
Come sempre la mattina
fa  la sua passeggiatina,
ma passa in fretta il tempo
e arriva mezzogiorno in un momento!
"E ora che posso mangiare?
Non ho tempo per cucinare!
Allora mangio un po' di fieno
che è cresciuto in un baleno!
Poi vado a schiacciare un pisolino,
così digerisce il mio pancino".
Il pomeriggio è proprio lungo,
e lui gioca a nascondino dietro un fungo,
col suo amico Zampalesta,
che le carote sempre calpesta!
Arriva il tempo della cena
e la sua pancia non è piena,
Sente proprio un languore,
non con le orecchie, ma con il cuore!
" Pancia mia  fatti capanna
stasera carote con la panna,
sono proprio
una ghiottoneria
e ogni male caccian via!".
Scende la notte  fonda
non c'è nessuna baraonda.
Nel silenzio tutto tace,
regna sovrana una gran pace!


Attraverso domande stimolo, isoliamo i vari momenti della giornata di Bianconiglio e, dopo averne ripercorso verbalmente le tappe, suddividiamo i bambini in coppie, preferibilmente abbinandone uno piccolo con uno più grande. Quindi  consegniamo le carte su cui sono disegnati i 5 momenti della filastrocca e chiediamo ai bambini di metterle in ordine. Osserviamo la strategia che adottano, lasciamoli ordinare liberamente, ma chiediamo il perché delle scelte fatte e mettiamole a confronto.