cerca nel blog

sabato 5 gennaio 2013

La Befana



FILASTROCCA DELLA BEFANA 

Zitti, zitti presto a letto
la Befana è qui sul tetto,
sta guardando dal camino

se già dormono i bambini,
se la calza è già appesa,
se la luce è ancora accesa!
Quando scende è sola sola,
svelti, svelti sotto le lenzuola!
Li chiudete o no quegli occhi!
Se non fate i buoni niente
dolci ne balocchi, solo
cenere e carbone.

Ecco la leggenda "cristiana" della befana, da discutere e raccontare ai bambini. Seguono disegni da colorare.
<< Una sera di un inverno freddissimo, bussarono alla porticina della casa della Befana tre personaggi elegantemente vestiti: erano i Re Magi che, da molto lontano, si erano messi in cammino per rendere omaggio al bambino Gesù.
Le chiesero dov'era la strada per Betlemme e la vecchietta indicò loro il cammino ma, nonostante le loro insistenze lei non si unì a loro perché aveva troppe faccende da sbrigare.
Dopo che i Re Magi se ne furono andati sentì che aveva sbagliato a rifiutare il loro invito e decise di raggiungerli.
Uscì a cercarli ma non riusciva a trovarli.
Così bussò ad ogni porta lasciando un dono ad ogni bambino nella speranza che uno di loro fosse Gesù.
Così, da allora ha continuato per millenni, nella notte tra il 5 ed il 6 gennaio a cavallo della sua scopa…>>

E' TORNATA LA BEFANA

E' tornata la Befana
a cavallo di una scopa:
vola senza far rumore
nella notte nera nera.
Sulle spalle ha tanti sacchi
e li posa sui camini.
Tira fuori sorridente
i regali per i bambini.
Bambole e trenini
giostre ed orsacchiotti,
dischi e grembiulini,
dolci e biscottini,
ma più bello ancora
essa sa donare
una grande gioia 
che non si può scordare.





Nessun commento:

Posta un commento