cerca nel blog

martedì 17 dicembre 2013

Decorazione natalizia


Vi posto una delle decorazioni che abbiamo preparato per decorare il salone in vista della festa di Natale. Abbiamo utilizzato del semplice cartoncino colorato e colla ... ecco lo schema:



giovedì 12 dicembre 2013

lavoretto di Natale


Ecco il lavoretto di Natale di quest'anno... è un angioletto facilissimo da realizzare con materiale di recupero.
Il corpo è un bicchiere di carta riciclato dipinto con la tempera azzurra, mentre il colletto è un cerchio di pannolenci. La testa è una pallina di polistirolo a cui sono stati applicati i capelli di lana gialla. Le ali, poi sono di semplice cartoncino bianco. Abbiamo assemblato tutto con la colla a caldo.
Qui seguono la sagoma delle ali e dell'aureola da riportare sul cartoncino bianco e dorato.


lunedì 9 dicembre 2013

Biglietto stella di Natale


Ecco un semplicissimo bigliettino d'auguri da fare con i bimbi per Natale. L'abbiamo realizzato trasferendo la sagoma sui cartoncini colorati ed incollati su di un cartoncino A4 piegato per metà in orizzontale. L'abbiamo impreziosito con paillettes dorate e nastri rossi. La scritta è stata realizzata con pennarelli colorati effetto rilievo.




mercoledì 4 dicembre 2013

Babbo Natale a colori

Chi è Babbo Natale?
Babbo Natale è amato da tutti i bambini perchè nella notte di Natale, carico di doni, appare nelle case per lasciare i regali sotto l'albero. Con le sue renne, vola nel cielo e scende intrufolandosi nei camini. Ma chi è Babbo Natale? Esiste davvero? Secondo alcune leggende il personaggio di Babbo Natale si ispira a San Nicola. Egli nacque a Patara, un paesino a sud della Turchia; i suoi genitori erano molto ricchi e, quando morirono, gli lasciarono una grossa eredità. Si mise a studiare per diventare prete e, dopo qualche anno, quando diventò grande, fu nominato vescovo di Myra. San Nicola era una persona molto buona: donò tutte le sue ricchezze ai poveri e continuò ad aiutare i poveri e i deboli per tutta la vita. Nel periodo in cui fu nominato vescovo, poichè i Cristiani erano perseguitati, San Nicola fu arrestato ed esiliato. Solo quando Costantino permise il culto del Cristianesimo, San Nicola fu liberato e riprese la carica di vescovo.

Proponiamo ai bambini una filastrocca su Babbo Natale e sui colori. Stampiamo l'immagine di Babbo Natale vestito di vari colori e ne facciamo un cartellone. Impariamo la filastrocca e  arricchiamo l'attività con le schede didattiche.
BABBO NATALE A COLORI
Quest'anno Babbo Natale è annoiato
perché il suo vestito non è cambiato:
sempre rosso è il suo giaccone,
come pure il pantalone.
Prima piange tutto infelice,
poi prende pennello e vernice
cosi cominciano le prove
per inventare tinte nuove.
Lo vuole verde come l'abete;
oppure giallo come stelle comete;
o fa marrone come la slitta;
oppure nero come la sua soffitta.
Poi Babbo Natale si guarda allo specchio
e si vede troppo vecchio.
Allora decide di rimettersi addosso
il suo vestito di colore rosso:
"Solo cosi, in fondo in fondo,
posso viaggiare intorno
al mondo"


mercoledì 27 novembre 2013

Natale a Gran Bosco

Raccontiamo, riuniti nel cerchio magico una storia di Natale che sia di stimolo per usare linee, intrecci e segni grafici. Utilizziamo lo sfondo narrativo di quest'anno... Re Ludos e Gran Bosco...

NATALE A GRAN BOSCO

<< Nel bel mezzo del Grande Bosco c'è un paesino piccolo piccolo con tanti funghetti che sembrano case: è il villaggio dei folletti e delle fate. Mancano pochi giorni a Natale: in ogni casetta ci si prepara a decorare l'albero. Re Ludos  ha un'idea: "Quest'anno vorrei che il grande abete al centro della piazza fosse davvero speciale!". Per questo motivo stampa un volantino su cui c'è scritto :  Ogni folletto e ogni  fatina è chiamato a partecipare al grande concorso di Natale! Progettate e disegnate un abete diverso dal solito!  Il disegnopiù originale sarà premiato con un bel dono!". Detto …fatto tutti gli gnomi del bosco si buttano a capofitto nell'impresa : c'è chi disegna un triangolo e lo riempie di linee diritte; chi lo decora con righe coricate o un po' storte; qualcuno traccia un contorno tutto a puntini; qualcun altro tratteggia un abete ondulato o a zig zag; un folletto pasticcione mette assieme tante macchie di colore; una fatina precisetta disegna un triangolo perfetto riempito di palline tutte uguali. . . quanti progetti! Quanti disegni ! L' ufficio del Re è pieno di foglietti  variopinti.  Il pover'uomo non sa più che pesci pigliare: è proprio difficile scegliere un vincitore! Apre la finestra e guarda in giù, dove, in mezzo alla piazza, tutti i  folletti stanno aspettando l a sua decisione. Proprio in quel momento il Vento del Nord soffia nella stanza e porta via con sé tutti i foglietti. 'Ohhh!" gridano tutti col naso all'insù, ma il Vento del  Nord ha pronto il suo regalo di Natale: con un soffio deciso compone nel cielo un grande abete. È proprio un abete speciale, fatto con tutti i disegni dei folletti!>>

Durante il racconto mostriamo ai bambini le immagini degli alberi fatti dai folletti ed invitiamo i bambini a scegliere quello che preferiscono. Utilizziamo alcune di essere come schede didattiche da completare e da colorare. Per concludere l'attività, come il Vento del Nord, creiamo delle decorazioni facendo disegnare loro gli alberi e ritagliandoli. 
Ecco le illustrazioni e le schede didattiche da utilizzare:

giovedì 14 novembre 2013

Il Calendario dell'Avvento

Il simpatico calendario dell'avvento di quest'anno...
I numeri nascondono i simboli del Natale a cui seguiranno tante attività da fare con i bambini.
L'ho realizzato trasferendo le sagome sul cartoncino colorato e le ho incollate sul cartoncino bianco in formato A3.
Cominciamo dalla faccia di Babbo Natale.... i pezzi sono tutti a grandezza naturale

lunedì 11 novembre 2013

Gli Scoiattolini


Ecco due simpaticissimi scoiattoli da appendere in sezione per completare il percorso didattico sull'autunno. Per l'idea ci tengo a ringraziare il sito edhelper.com, che è un sito bellissimo americano, ricco di idee e spunti per noi insegnanti.  Vi posto lo schema per realizzarli su cartoncino colorato o farli colorare ai bambini...

giovedì 7 novembre 2013

Gli animali del bosco



Per completare l'Unità di Apprendimento sull'autunno abbiamo parlato ai bambini dello scoiattolo e degli altri animali del bosco.
I bambini non conoscevano tutti gli animali ma ne sono rimasti affascinati e incuriositi.
Abbiamo raccontato loro cosa mangiano, quante zampe hanno, imitato i movimenti tipici, le loro abitudini, letto filastrocche su ognuno di loro e riprodotti su cartoncino colorato...
Abbiamo deciso,inoltre, di creare delle schede formato A4 da conservare,creando un libro, perché in ogni stagione, oppure Unità di apprendimento, possiamo proporre la stessa analisi per altri animali. Le schede poi possono essere proiettate sulla LIM e avviare così altri percorsi didattici.
Seguiranno i link sugli animali e sulle attività che abbiamo svolto con i bambini...come le schede didattiche e attività creative..
Scoiattolo
Il Riccio

Lo scoiattolo

<< Lo scoiattolo è un animale arboricolo ed abile saltatore. Si nutre di noci, ghiande, funghi e frutta, delle quali fa cospicue scorte durante la stagione estiva, immagazzinandole in dispense ben nascoste, per poi attingerne nei periodi si scarsità. I maggiori predatori dello scoiattolo sono la martora, il gatto selvatico e diverse specie di rapaci >> (Wikipedia)
In Italia si trovano tre specie di scoiattoli: quello rosso, quasi in via di estinzione, quello nero e quello grigio...


martedì 29 ottobre 2013

Schede di Halloween


Ecco una serie di schede per il giorno di halloween:

Filastrocche di Halloween




Bentornato Halloween

Halloween stregato,
il fantasma hai risvegliato
che tanti bimbi ha spaventato;
una zucca luminosa,
già ci guarda sorridente
in questa notte risplendente.
Una strega brutta e nera
canta, ride e vola fiera.
“O mi dai un buon dolcetto
o ti becchi uno scherzetto!”
gridano i bimbi mascherati
in cerca di dolci prelibati.
Trick or Treat,
trick or treat,
Happy Halloween

Filastrocca cacciafantasmi

Sciocco fantasma, tu mi fai pena
anche se scuoti la sciocca catena
Anche se urli, stridi coi denti...
sporgi dai muri dei pavimenti.
Non mi spaventi, non mi stupisci
Il primo starnuto che faccio sparisci!!
(B.Tognolini)

Il Faggio rosso


Presentiamo ai bimbi il faggio rosso, l'altro albero di Gran Bosco, spiegando loro che il suo fogliame assume questo colore caratteristico tutto l'anno e non solo in autunno. Prepariamo un cartellone con le fotografie del faggio e delle sue meravigliose foglie e riuniti nel cerchio magico leggiamo ai bambini la filastrocca; proponiamo infine le schede da colorare.

domenica 27 ottobre 2013

Il Castagno

Presentiamo ai bimbi il castagno, l'altro albero di Gran Bosco. Prepariamo un cartellone con le fotografie del castagno e dei suoi frutti e riuniti nel cerchio magico leggiamo ai bambini le filastrocche su questo meraviglioso albero.  Seguono le schede didattiche.
Il percorso si può allargare con  le attività del link Le sorelle Castagna



giovedì 24 ottobre 2013

Gli alberi di Gran Bosco

Prima di avventurarci nel magico mondo di Gran Bosco abbiamo conosciuto meglio l'albero, individuando le sue parti e la loro funzione. Dopo aver lavorato sugli alberi, al termine del percorso didattico, abbiamo coinvolto i genitori in una gita "fuori porta" in una fattoria didattica nelle vicinanze della città, che proponeva, tra le tante attività, un percorso guidato nel bosco alla scoperta della flora e fauna locale attraverso l'animazione di una fiaba. 
Abbiamo realizzato un cartellone  dal titolo "Conosciamo meglio l'albero" e riuniti i bambini all'interno del cerchio magico abbiamo cominciato ad analizzarlo attraverso la già collaudata tecnica del brainstorming.


SIMPATICHE LANTERNINE


Il lavoretto di Halloween di quest'anno è un simpaticissimo personaggio/lumino, semplicissimo da realizzare ma di sicuro effetto...
Per la realizzazione del progetto abbiamo utilizzato dei bicchieri di carta riciclati, che ci hanno offerto l'occasione di mostrare ai bambini che i rifiuti riciclati creano altri oggetti di uso comune e di sottolineare l'importanza della raccolta differenziata.

OCCORRENTE:

  • bicchieri di carta riciclati
  • cartoncino bristol colorato (nero, verde scuro, verde chiaro, bianco e viola)
  • tempere (arancione, nero e verde)
  • pennelli
  • forbici
  • glitter argento ed oro
  • spillatrice
  • colla a caldo
  • colla vinavil
  • candela a bottone

martedì 22 ottobre 2013

FESTONE VOLANTE

Ma che festa sarebbe senza festoni? Ecco un'idea semplice e divertente per realizzare un simpatico festone a forma di zucca. L'idea è quella di assemblare dei ventagli di carta e di incollarvi dei particolari di cartoncino.  Vi assicuro che i bambini adorano creare ventagli di carta!

OCCORRENTE:

  • 8 fogli A4 di carta colorata arancione
  • 1 foglio di cartoncino bristol nero
  • 1 foglio di cartoncino bristol giallo
  • 1 foglio di cartoncino bristol bianco
  • 1 foglio di cartoncino bristol verde
  • colla 
  • forbici
  • spillatrice
  • ago e filo


Cartellone delle Presenze


Questo post nasce grazie al suggerimento avuto da una collega insegnante. Spero che questa idea possa essere utile...
Il cartellone può essere realizzato con cartoncini colorati e sui quadrati si può applicare del velcro adesivo che permette ai bambini di posizionare i propri contrassegni e di rimuoverli con facilità. Vi riporto le sagome dei singoli pezzi che potete ingrandire in base al numero dei bambini della classe.
Ringrazio ancora la collega per avermi offerto la possibilità di realizzare questo progetto.

sabato 19 ottobre 2013

STRISCIONE BLACK AND WHITE



La versione in bianco e nero da colorare con i bambini...


STRISCIONE HALLOWEEN



Questo striscione può essere utile per decorare l'aula il giorno della festa. Potete stampare le bandierine a colori su di un semplice cartoncino bianco, piegare la parte bianca in cui farete scorrere lo spago per appendere il festone oppure utilizzare la versione in bianco e nero e colorarlo con i bimbi.


Speciale Halloween


La festa di Halloween ha radici anglosassoni e probabilmente la radice del nome viene dalla contrazione della frase "All Hallows Eve", ovvero la vigilia di Ognissanti. Una leggenda narra che gli spiriti erranti dei morti durante l'anno tornassero la notte del 31 ottobre in cerca di un corpo da possedere per l'anno successivo.I vivi, che non volevano essere posseduti, rendevano le loro case spaventose ed inospitali con zucche scavate e dalle facce orribili e si mascheravano da mostri. Negli ultimi anni la festa di Halloween si è diffusa  anche nel nostro paese. L'insegnante può utilizzare  questa festa e le tradizioni legate ad essa per promuovere l'autonomia del bambino attraverso il riconoscimento ed il superamento delle proprie paure. Come ben sappiamo, le paure, se non superate, possono ostacolare la maturazione dell'identità del bambino, gli apprendimenti e lo sviluppo delle competenze. In questa sezione potrete trovare spunti ed idee per trasformare questa festa "d'importazione" in un momento da sfruttare all'interno della programmazione didattica.
Filastrocche
Schede didattiche
Simpatiche lanternine

domenica 13 ottobre 2013

IL NOSTRO AMICO ALBERO




Attiviamo un protocollo di osservazione per verificare quali siano le conoscenze che i bambini più grandi hanno dell'albero e della sua storia. Disponiamoci nel cerchio magico e poniamo domande del tipo:  <<Come nasce l'albero?>>, << Di cosa si nutre?>>, << Come fa a crescere?>>. Stiamo molto attenti a non anticipare le soluzioni, ma a stimolare la curiosità e a motivare alla ricerca e all'indagine. Alle nostre osservazioni seguiranno altre esperienze che permetteranno sia di aumentare le proprie conoscenze, sia di acquisire migliori capacità espressive.
Cominciamo con l'analizzare con i bambini il ciclo biologico dell'albero: spieghiamo loro che gli alberi, per crescere hanno bisogno di alcune condizioni ambientali e climatiche specifiche; poi con la presentazione di una sequenza temporale, parliamo loro della nascita e della crescita dell'albero.


venerdì 11 ottobre 2013

COPERTINA LIBRICINO AUTUNNO A GRAN BOSCO

Ecco la copertina del fascicolo che abbiamo realizzato al termine del percorso : "E' autunno a Gran Bosco".Il fascicolo comprende le attività svolte durante il percorso con l'ausilio di schede didattiche.


martedì 8 ottobre 2013

IL BOSCO IN SEZIONE


In una bella giornata d'autunno usciamo con i bambini in giardino. Facciamo notare loro ciò che li circonda, le foglie che cadono, le trasformazioni del giardino e i colori. Raccogliamo con i bambini le foglie secche, camminiamo su di esse e sentiamone il fruscio. Mentre i bambini esplorano, leggiamo una delle poesie proposte.

IL CANTO DELLE FOGLIE

Una foglia rossa, un ventaglio d'oro:
gli alberi in autunno
ci donano un tesoro!
Un tesoro che canta:
fa SC,SC,SC...
Un tappeto di foglie
che incanta.

LA DANZA DELLE FOGLIE

Ora danzano
le foglie,
sono mosse dal vento,
si staccano
dai rami e
cadono volando.
Ora danzano
 le foglie,
di tutti i colori,
girano nell'aria
e si posano
in terra.
Sono ferme
le foglie
e finite le danze
(S. Arnould)

Tornati in sezione realizziamo un cartellone del bosco e prepariamo delle decorazioni dell'aula. Cominciamo a preparare con i bambini un libricino che raccoglierà tutte le nostre esperienze.